OK!Firenze

Pontassieve, il giorno dopo l'ennesima tragedia sul lavoro: il grande cordoglio per Zahid. Anche a Dicomano è lutto

A poco più di 24 ore dall'incidente sul lavoro che è costato la vita a Zahid, una situazione surreale

Abbonati subito
  • 3136
Cordoglio Cordoglio © N.c.
Font +:
Stampa Commenta

Si chiamava Muhammed Zahid Qureshi il giovane operaio che ha perso ieri - 28 marzo - la vita a seguito delle gravi ferite riportate a seguito del terribile incidente sul lavoro a Sieci, nel Comune di Pontassieve, che lo ha visto coinvolto. (Leggi il nostro articolo). L'ennesima tragedia sul lavoro in Toscana a poco più di un mese dal crollo in via Mariti nel cantiere Esselunga dove ben cinque operai persero la vita (Vedi qui). 

Ancora difficile stabilire la dinamica che ha portato all'incidente che è costato la vita a Zahid. Certo che è che a un certo punto la gru con pinza che stava guidando si è sbilanciata, adagiandosi lateralmente schiacciandolo. Il giovane ha provato anche a lanciarsi dalla cabina nel tentativo di salvarsi. I colleghi hanno provato a salvarlo prendendo un secondo mezzo e facendo leva su quello a terra per liberarlo, lo hanno rianimato ma all'arrivo dei soccorsi Zahid era nuovamente in arresto cardiaco. Trasportato d'urgenza in ospedale il 36enne è deceduto in tarda serata dopo un intervento chirurgico durato molte ore. 

Sgomento questa mattina da parte dell'Amministrazione comunale di Pontassieve, proprio qui, nella solitamente tranquilla frazione di Sieci si è verificato nella prima mattina di ieri l'inaspettato incidente sul lavoro in una ditta di recupero di materiale ferroso in via Bellini. Il Comune ha oggi espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia del giovane. “Un’altra vita stroncata - ha dichiarato il Sindaco Monica Marini - mentre svolgeva il proprio lavoro, una terribile tragedia che colpisce profondamente tutta la nostra comunità. È inaccettabile che si continui a morire di lavoro, un lavoro che troppo spesso non riesce neanche ad essere dignitoso. Quello che sta accadendo richiede una riflessione e una mobilitazione forte e urgente. Esprimo tutta la mia vicinanza alla famiglia agli amici, ai colleghi"

Immigrato dal Pakistan e oggi integrato nella comunità a seguito di un percorso durato qualche anno, fino a pochi mesi fa Zahid era ospite a Dicomano presso il Centro accoglienza in via XXV aprile. "Con sgomento abbiamo appreso della scomparsa di Zahid che oggi ha perso la vita in seguito ad un incidente sul lavoro nel Comune di Pontassieve. Zahid era ospite presso il nostro centro di accoglienza insieme al fratello Saddam. Zahid era una persona positiva e solare che si era ben integrato tra di noi. Un'ennesima morte sul lavoro. Una vita, nata una seconda volta dopo il percorso di migrazione, che è stata spezzata. Al fratello e alla famiglia le nostre più sincere condoglianze.", ha dichiarato il Sindaco di Dicomano Stefano Passiatore con un post su Facebook. 

Grande il cordoglio dell'intera comunità di Pontassieve e dei suoi cittadini, tristi dell'ennesima tragedia che ha spezzato un'altra giovane vita venuta in Italia proprio per trovare una stabilità.

Lascia un commento
stai rispondendo a