OK!Firenze

Terremoto Mugello aggiornamenti: 30 anziani evacuati da Villa Ersilia, la circolazione dei treni è ripresa regolare

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha detto che non risultato situazioni di particolare criticità.

  • 550
Villa Ersilia Villa Ersilia © Villa Ersilia
Font +:
Stampa Commenta

A seguito della scossa di terremoto di questa notte, l'Asl Centro ha provveduto immediatamente a mettere in sicurezza a scopo preventivo la struttura di Villa Ersilia, residenza per anziani di Marradi. I vigili del fuoco presenti sul posto hanno evidenziato lesioni strutturali che a causa dello sciame sismico potrebbero compromettere la sicurezza della residenza.

Pertanto in accordo con l'amministrazione comunale L'Asl ha già attivato le operazioni di trasferimento dei 30 anziani presenti al momento a Villa Ersilia. In primo luogo saranno trasferiti nelle strutture vicine per garantire la prossimità, ma al tempo stesso sono già pronte per l'accoglienza anche strutture presenti in altre zone del territorio aziendale.

Circolazione ferroviaria regolare

E' tornata regolare in mattinata la circolazione ferroviaria sulle linee Alta velocità Firenze-Bologna e Bologna-Ancona dopo la forte scossa sismica. In un primo momento l'Alta velocità è stata deviata sulla vecchia linea direttissima (linea da Prato), ma dopo i controlli tecnici la circolazione è ripresa regolare.

Prosegue il monitoraggio

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha detto che non risultato situazioni di particolare criticità. "Circa 300 le chiamate arrivate alla nostra centrale 112 di richiesta informazioni. Attivata la Protezione Civile per assistenza alla popolazione. Ritardi e cancellazioni sulla rete ferroviaria per verifiche di stabilità. Interrotta la linea Pontassieve - Borgo S. Lorenzo da Pontassieve. Interrotta la Firenze - Faenza fino a Vaglia".

Il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha spiegato che "l'evento è stato avvertito perché la magnitudo è tale da essere ben percepita dalle persone, alcune delle quali sono scese in strada con apprensione". "Sono state effettuate alcune verifiche, e il Comune - ha aggiunto - ha disposto ulteriori controlli, compresa la verifica da parte dei tecnici, nelle scuole. Continuiamo a monitorare la situazione, poiché si registrano ancora scosse di assestamento, la più significativa delle quali è stata di magnitudo 3 alle 7 di stamattina. Al momento, non siamo in grado di determinare come si evolverà la situazione, poiché non disponiamo di elementi sufficienti. L'evento principale si è verificato durante la notte, e ci aspettiamo che i cittadini possano richiedere ulteriori verifiche e rilevamenti danni durante la mattinata. La chiusura delle scuole - ha concluso - è stata una decisione opportuna per garantire maggiore sicurezza ai nostri ragazzi; la verifica sulle strutture scolastiche è una prassi che raccomandiamo ai sindaci".

L'intervista al Sindaco di Marradi Triberti Tommaso realizzata da FotoCronache Germogli per Quotidiano Nazionale

 

Lascia un commento
stai rispondendo a