OK!Firenze

Champions Volley Femminile: Scandicci una notte per poter sognare in grande

"Sono partite belle perché si gioca una sfida tra due delle squadre più forti d'Europa e candidate, come altre, ad arrivare in fondo a questa competizione".

Abbonati subito
  • 174
La Savino Del Bene Volley e Trasporti Pesanti Casalmaggiore in una azione di gioco. La Savino Del Bene Volley e Trasporti Pesanti Casalmaggiore in una azione di gioco. © Simone Melloni Photography
Font +:
Stampa Commenta

La Savino Del Bene Volley si appresta ad ospitare al Palazzo Wanny le stelle dell'Eczacıbaşı Dynavit Istanbul, ovvero le campionesse di una delle formazioni più forti al mondo.

Una sfida, ancora non decisiva, ma importante in chiave classifica per l'esito della Pool B di CEV Champions League. Infatti la formazione di Scandicci e l'Eczacıbaşı si stanno contendendo il primato ed un primo posto che mette in palio la qualificazione diretta ai quarti di finale della massima manifestazione continentale.

Sono due le ex giocatrici della Savino Del Bene Scandicci nel roster dell'Eczacıbaşı. Alexa Gray, schiacciatrice canadese classe '94, che ha giocato con la Savino Del Bene Volley nella seconda metà della stagione 2019-2020, e Jovana Stevanovic, centrale serba classe '92, che ha militato per due stagioni nella formazione di Barbolini. Dall’altra parte del campo troviamo Maja Ognjenovic, palleggiatrice serba classe 1984, che ha giocato con la maglia della formazione turca in tre momenti distinti della sua carriera. Dopo la prima stagione nel 2009-2010, Maja ha giocato con l'Eczacıbaşı per altre quattro annate: dal 2016 al 2018 e poi successivamente dal 2021 al 2023. La palleggiatrice serba ha ottenuto grandi successi con la società turca, conquistando tra le altre cose un Campionato mondiale per club e due CEV Cup. Infine ricordiamo che anche lo stesso Massimo Barbolini ha allenato l'Eczacıbaşı nella stagione 2016-2017.

Questo sarà il primo confronto ufficiale tra le due formazioni, dove il bilancio della Savino Del Bene Volley contro le formazioni turche recita: sei vittorie e quattro sconfitte.

In vista del nuovo match europeo, Massimo Barbolini ribadisce l’importanza di tale partita: - “Domani è una di quelle partite che penso che tutti, allenatori, giocatrici e società vogliono giocare. Sono quelle partite belle perché si gioca una sfida tra due delle squadre più forti d'Europa e candidate, ovviamente come altre, ad arrivare in fondo a questa Champions League. Giocheremo contro grandissime campionesse, una squadra di esperienza a livello internazionale. Quindi sarà una partita difficile, importante per il nostro girone, ma non determinante. È ovvio che misurarsi a questi livelli ti fa sempre capire a che punto sei e quanto deve migliorare. È una partita veramente bella da giocare, speriamo che ci sia anche tanto pubblico perché anche i tifosi meritano certi spettacoli e non capita tutti i giorni di poter vedere grandi campionesse all'opera.”

Lascia un commento
stai rispondendo a