OK!Firenze

A1 direzione sud - Questa notte mezzo pesante a fuoco in una galleria. Rimangono dei problemi con la circolazione del traffico

Il mezzo pesante trasportava biscotti

  • 587
Le operazioni di spegnimento all'interno della galleria Le operazioni di spegnimento all'interno della galleria © VVFF
Font +:
Stampa Commenta

I Vigili del Fuoco del comando di Firenze, distaccamento di  Barberino del Mugello, sono intervenuti dalle ore 3.00 di questa notte nel comune di Barberino del Mugello sul tratto autostradale A1 in direzione Sud all'interno della galleria di base al km 25+900, per un incendio di un mezzo pesante che trasportava biscotti. Sul posto sono intervenute anche le squadre dal Comando di Bologna e dai distaccamenti di Firenze-ovest e Monghidoro.

Le operazioni di smassamento e di spegnimento sono terminate alle ore 7.00. Un'operazione difficile data anche la localizzazione del mezzo pesante coinvolto. Al momento non si hanno notizie sulle condizioni di salute dell'autista del mezzo pesante. Il tratto di autostrada precedentemente chiuso è stato riaperto al traffico.

Comunque, a chi da Bologna è diretto verso Firenze, Autostrade per l'Italia consiglia di percorrere la A1 Panoramica. Sulla A1 Milano-Napoli tra Sasso Marconi ed Aglio verso Firenze si registrano, intorno le ore 8, 17 km di coda.  Ai soli veicoli leggeri diretti a Firenze consigliamo di uscire a Pian del Voglio o Roncobilaccio e rientrare a Firenzuola dopo aver percorso la SS65.

Per le lunghe percorrenze e per chi proviene da Milano ed è diretto verso Firenze/Roma seguire per la A15 Parma-La Spezia, la A12 Genova-Livorno verso Pisa, e la A11 Firenze-Pisa nord in direzione di Firenze, per poi rientrare in A1.

A chi da Bologna viaggia in direzione Roma consigliamo di percorrere la A14 Bologna-Taranto, seguire le indicazioni per la E45 in direzione di Orte, e rientrare in autostrada, a Orte o Valdichiana. Ancora sul posto sono presenti il personale di Autostrade per l'Italia, la Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco e tutti i mezzi di soccorso.

Lascia un commento
stai rispondendo a