OK!Firenze

Camion ribaltato: rotonda liberata dopo il recupero del veicolo.

Il video dell'operazione di rimozione

  • 7905
Recupero del mezzo Recupero del mezzo © OKMugello
Font +:
Stampa Commenta

Aggiornamento delle ore 20:00 - La rimozione del mezzo pesante che si è ribaltato nella tarda mattinata di oggi, lunedì 24 luglio, ha richiesto l'intervento delle squadre specializzate del soccorso stradale Vannini, le quali si sono mobilitate con grande impegno e professionalità. L'incidente ha comportato la perdita completa del carico che il mezzo trasportava, costituito da un'enorme quantità di mais. Il granoturco, sparpagliato sulla carreggiata a causa del ribaltamento, ha provocato una blocco completo del traffico in entrambe le direzioni. Una situazione che nel corso del pomeriggio si è ripristinata la normale circolazione stradale. Il soccorso stradale ha impiegato mezzi speciali per rimuovere il mezzo pesante incidentato e recuperare il carico di mais. Grazie all'efficace e tempestiva risposta delle squadre del soccorso stradale Vannini, la situazione è stata gestita con successo, ripristinando la circolazione nella zona interessata e garantendo la sicurezza di tutti gli automobilisti e pedoni coinvolti.

Aggiornamento delle ore 13:30 - Dalle prime informazioni che abbiamo ricevuto dalle autorità, l'incidente del camion ribaltato non ha coinvolto nessun altro mezzo. L'autista è stato immediatamente soccorso dagli operatori del 118, è arrivato sul posto il Pegaso che ha provveduto a trasportare l'infortunato presso l'ospedale più vicino. Il mezzo trasportava un carico di mais e al momento non sono chiare le cause che hanno causato il ribaltamento del bilico.

Notizia delle ore 13:00 - Ci giunge in redazione la segnalazione di un autoarticolato che si sarebbe ribaltato all'interno della rotonda delle Mozzete di fronte al Garden Cafè con conseguente dispersione del proprio carico. Sul posto ci informano che sono presenti gli operatori del 118 e la polizia locale. Non abbiamo informazioni sull'incolumità dell'autista. Appena avremo ulteriori dettagli provvederemo ad aggiornare l'articolo. 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a