OK!Firenze

Diritto allo studio e questione di genere, dibattito, e autoinchiesta, dei/delle Giovani Comunisti/e Mugello

In occasione della Festa di Liberazione in corso di svolgimento a Borgo San Lorenzo, la sezione giovanile di Rifondazione Comunista invita a compilare....

  • 148
Rifondazione in Mugello Rifondazione in Mugello © RC
Font +:
Stampa Commenta

In occasione della Festa di Liberazione in corso di svolgimento a Borgo San Lorenzo, la sezione giovanile di Rifondazione Comunista invita a compilare un questionario sulla percezione delle discriminazioni di genere nell'ambito dell'educazione. I Giovani Comunisti rilanciano una pratica che veniva usata dal movimento operaista italiano, poi ripresa dal movimento femminista degli anni '70, la quale si fonda sul pensiero che, per ragionare su istanze politiche sia molto importante partire dai propri vissuti e dalla materialità della vita delle persone.

In occasione della 31^ Festa di Liberazione di Borgo S. Lorenzo, come giovani comuniste e comunisti del Mugello abbiamo organizzato un dibattito su diritto allo studio e questione di genere, un'occasione per mettere in dialogo diritti sociali e civili. In un periodo come questo in cui di diritti civili si sente spesso parlare in maniera superficiale e scorretta, mentre i diritti sociali vengono relegati a problema di serie B, ci preme sottolineare la loro reciproca dipendenza e la necessità di affrontare questi temi con serietà e capacità di analisi.

Il diritto allo studio, come garanzia di un'istruzione veramente aperta a tutte e a tutti e in grado di fornire universalmente gli strumenti per comprendere il mondo, è messo in evidente crisi da tagli decennali, costi sempre più gravosi di libri, trasporti, alloggi e dalla mancanza di borse di studio adeguate alle necessità degli studenti e delle studentesse più bisognosi.

Contemporaneamente, una cultura ancora bigotta e retrograda, incapace di aprirsi alle nuove esigenze di studentesse e studenti come le carriere alias, unita alla quasi totale assenza di attenzione ai bisogni primari delle studentesse, si pensi alla pressoché totale inesistenza di distributori gratuiti nelle scuole e a svariate altre mancanze, fanno della scuola italiana, ancora oggi, un luogo di arretratezza e discriminazione di genere.

Per comprendere al meglio questi fenomeni, grazie al lavoro di due compagne esperte di questi temi, promuoviamo un'autoinchiesta da compilare in forma anonima nella quale ognuna e ognuno di noi possa descrivere la propria esperienza o la propria percezione dei problemi sopra esposti. Invitiamo tutte e tutti a compilare il questionario e vi diamo appuntamento a venerdì 28, alle ore 18, alla Festa di Liberazione di Borgo S. Lorenzo, presso il Foro Boario, per discuterne e chiarirsi le idee insieme alle ideatrici dell'autoinchiesta, Sofia del Vita e Flavia Brunetti.

Prima del dibattito aperitivo a tema, e dopo cena grande musica con la Brigata Valibona e i Malasuerte FiSud.
Giovani Comunisti/e Mugello.

Di seguito il modulo per compilare l'autoinchiesta. Se non si apre cliccare il seguente link: https://forms.gle/gL2XjhJHMDM5qPjr8

Lascia un commento
stai rispondendo a