OK!Firenze

I vincitori della seconda edizione del premio "Canti Orfici" in musica

Ex aequo Il cantautore Marcondiro e il Duo Chiari

  • 174
Dino Campana Dino Campana © NN
Font +:
Stampa Commenta

Il Centro Studi Campaniani "Enrico Consolini" di Marradi, in collaborazione con il MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza e con il Comune di Marradi, ha indetto la seconda edizione del concorso nazionale dal titolo "Canti Orfici in Musica", dedicato al poeta e scrittore Dino Campana. Il concorso è aperto ad artisti, band ed ensemble provenienti da tutta Italia e a brani in musica, dedicati a Dino Campana o ispirati ai Canti Orfici, senza limiti di tempo nella realizzazione, purché non abbiano mai partecipato al contest. La giuria, composta da Giordano Sangiorgi, patron del MEI, Mirna Gentilini, presidente del Centro Studi Campaniani, e Roberta Barberini, presidente della Casa della Musica di Faenza, ha valutato gli elaborati e proclamato vincitori ex aequo il cantautore romano Marcondiro e il Duo Chiari di Marradi.

Marcondiro vince con La Fiera, un brano originale che è stato riarrangiato per l'occasione e che prende spunto dalle poesie di Dino Campana "Il Canto delle Tenebra" e "La sera di Fiera", grazie anche ad alcune frasi tratte da queste poesie che hanno ispirato l'artista: "Il cuore stasera mi disse: non sai ?" e "Agli inquieti spiriti è dolce la tenebra", che sono i leit motiv della canzone.

Il Duo Chiari di Marradi, formato da Leonardo e Maria Sole Chiari, in collaborazione con Walter Scarpi, vince con il sorprendente brano "Batte Botte". Il Duo Chiari da sempre appassionato di Dino Campana ha messo in musica diverse poesie del grande poeta, creando anche uno spettacolo sui Canti Orfici insieme alla affascinante voce di Walter Scarpi.

Menzioni speciali vanno:

  • a Luca Benedetto con il brano "Recondite Armonie" – Hommage to Dino Campana, scritto e composto in chiave prog-rock, il cui testo è ispirato alla poetica di Dino Campana impiegando anche in parte i versi di "Genova";
  • agli Analogic di Milano con il brano ispirato a Dino Campana intitolato "Mystic Orhic Music – Abbaiando alla vita" che farà parte del prossimo album della band;
  • alla cantautrice ravennate Gloria Galassi con il poetico "In un campo di grano".

I vincitori ex aequo Marcondiro e il Duo Chiari, i menzionati speciali Luca Benedetto, Analogic e Gloria Galassi, avranno l'opportunità di esibirsi nella serata finale che si terrà il 19 agosto a Marradi in provincia di Firenze, in piazza Le Scalelle, a partire dalle ore 21 a ingresso libero per il pubblico.

La giuria, che conferma la qualità della proposta con una potenzialità per il prossimo anno per un progetto più ampio e a maggiore respiro, che coinvolga anche gli altri territori di Dino Campana come Firenze e Faenza, alla presenza del Sindaco di Marradi Tommaso Triberti, insieme agli organizzatori, premierà i vincitori con un premio di 1000 euro, che sarà equamente diviso a metà, e con una medaglia a testa, raffigurante Dino Campana. I brani vincitori saranno pubblicati e distribuiti attraverso i canali social del MEI.

Ai tre menzionati speciali saranno consegnati un diploma attestante il riconoscimento ottenuto e una copia anastatica dell'edizione marradese dei Canti Orfici edita dal Centro Studi Campaniani.

Lascia un commento
stai rispondendo a