OK!Firenze

Italia-Ucraina 2-1, Spalletti dà un segnale: gli Azzurri sono ancora in corsa per Euro 2024

Il primo tempo di Italia-Ucraina è stato una delle migliori prestazioni dell’Italia da tempo.

  • 132
calcio calcio © nc
Font +:
Stampa Commenta

Serviva una vittoria per dare un segnale di ripresa alla Nazionale italiana dopo il deludente pareggio di pochi giorni fa contro la Macedonia del Nord. E il segnale è arrivato, anche se non senza qualche patema di troppo: l’Italia ha battuto l’Ucraina 2-1 a San Siro, raggiungendola così a quota 7 nel Gruppo C di qualificazione a Euro 2024.

La partita è stata dominata dall’Italia nel primo tempo, con gli Azzurri che hanno trovato il vantaggio al 13′ grazie a un colpo di testa di Frattesi su cross di Zaccagni. Il neo-interista ha poi raddoppiato al 29′, sfruttando un’indecisione della difesa ucraina.

Nel finale di primo tempo, però, l’Ucraina è riuscita a riaprire la partita con un gol di Yarmolenko. Nel secondo tempo, gli Azzurri hanno continuato a spingere per cercare il gol del 3-1, ma non sono riusciti a trovare il bersaglio grosso.

Il successo di San Siro è un segnale positivo per l’Italia, che torna a vincere dopo due gare e si rilancia nella corsa a Euro 2024. Spalletti, al suo debutto da Commissario tecnico, può essere soddisfatto per la prestazione della sua squadra, che ha dimostrato di avere le qualità per tornare ai vertici del calcio europeo.

I punti di forza dell’Italia

Il primo tempo di Italia-Ucraina è stato una delle migliori prestazioni dell’Italia da tempo. Gli Azzurri hanno giocato con un ritmo elevato, pressando alto e creando diverse occasioni da gol. Frattesi e Zaccagni sono stati i due protagonisti della partita, con il neo-interista che ha messo a segno una doppietta.

Spalletti ha dato fiducia a diversi giovani, come Scalvini, Raspadori e Locatelli, che hanno risposto con ottime prestazioni. Il nuovo Ct ha anche dimostrato di avere un’idea di gioco ben precisa, con l’Italia che ha proposto un calcio propositivo e offensivo.

I problemi dell’Italia

La difesa dell’Italia ha concesso il gol del 1-1 all’Ucraina per un errore di marcatura. In generale, la retroguardia azzurra ha mostrato qualche incertezza, soprattutto quando pressata dagli avversari.

Spalletti dovrà lavorare per migliorare la solidità difensiva della sua squadra, soprattutto in vista dei prossimi impegni di qualificazione a Euro 2024.

Il prossimo impegno

L’Italia tornerà in campo il 22 settembre, quando affronterà la Bosnia Erzegovina in trasferta. Sarà una partita importante per gli Azzurri, che dovranno confermare il buon momento di forma e avvicinarsi alla qualificazione a Euro 2024.

Lascia un commento
stai rispondendo a