OK!Firenze

Addio a Marcello Lazzerini: una voce storica del giornalismo sportivo

Il giornalismo sportivo italiano perde una voce storica e inconfondibile

  • 139
Marco lazzerini Marco lazzerini © nc
Font +:
Stampa Commenta

Il mondo del giornalismo sportivo italiano è in lutto per la scomparsa di Marcello Lazzerini, storico inviato della Rai e voce inconfondibile di “Tutto il calcio minuto per minuto”. Lazzerini è morto all’età di 86 anni a Firenze, la città dove era nato il 23 gennaio 1938. Marcello Lazzerini ha dedicato oltre 40 anni della sua vita al giornalismo, diventando un punto di riferimento per gli appassionati di calcio e non solo. La sua carriera è stata caratterizzata da una passione ineguagliabile per lo sport e una professionalità che lo hanno reso una figura amata e rispettata. Oltre al suo lavoro come radiocronista, Lazzerini ha collaborato con diverse trasmissioni televisive popolari, tra cui “90° minuto” e “La domenica sportiva”, dove raccontava le vicende della Fiorentina, squadra della quale era un fervente tifoso.

La notizia della sua morte, avvenuta a causa di un malore improvviso, ha suscitato profondo cordoglio nel mondo del giornalismo e tra i suoi numerosi fan. L’Ordine dei Giornalisti della Toscana ha espresso il proprio dolore per la perdita di un collega stimato e appassionato, ricordando il suo contributo fondamentale al racconto dello sport toscano e nazionale. Oltre alla sua carriera giornalistica, Lazzerini era anche un appassionato di musica e teatro. Ha scritto numerosi libri, tra cui “La leggenda di Bartali”, che gli valse il Premio Bancarella Sport nel 1993. La sua ultima opera, “Bartali la grande storia”, è stata presentata lo scorso maggio, dimostrando come la sua passione per la narrazione non si fosse mai affievolita.

Marcello Lazzerini lascia un vuoto incolmabile nel panorama giornalistico italiano. La sua voce, la sua passione e la sua dedizione resteranno per sempre nei cuori di chi lo ha conosciuto e apprezzato. Alla sua famiglia, e in particolare al figlio Luca, anche lui giornalista, vanno le più sentite condoglianze.

Lascia un commento
stai rispondendo a