OK!Firenze

Premio a Calenzano “Città che legge” per il biennio 2022-2023

La qualifica attribuita dal Centro per il libro e la lettura, istituto del Ministero della Cultura.

  • 35
Libri Libri © Pixabay
Font +:
Stampa Commenta

Calenzano è “Città che legge”. L’Ente fa parte dell’elenco dei Comuni che hanno ottenuto per il biennio 2022-2023 la qualifica dal Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero della Cultura.
“Siamo veramente orgogliosi di questo riconoscimento del Cepell – commenta l’assessore alla Cultura, Irene Padovani – che valorizza le politiche di promozione della lettura messe in campo dal Comune di Calenzano e siamo felici di un altro obiettivo raggiunto con la nostra biblioteca, che si conferma punto di riferimento sul territorio per leggere, studiare, assistere a incontri con gli autori, confrontarsi con altri lettori. Un ringraziamento speciale al personale di CiviCa, grazie al quale possiamo raggiungere questi importanti traguardi”.

Tra i requisiti per l’ottenimento della qualifica c’era l’aver già stipulato un “Patto per la lettura”, che coinvolgesse nella promozione della lettura le realtà del territorio.
Il Comune di Calenzano ha stipulato il Patto nel luglio scorso con diversi soggetti del territorio, tra cui associazioni e librerie. Tra le finalità ci sono riconoscere l’accesso alla lettura un diritto di tutti; rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa e riconosciuta e promuovere, attraverso la lettura, l’apprendimento permanente; ampliare la dotazione di spazi, piazze e luoghi dedicati alla lettura; favorire l’esperienza della lettura nelle sue varie forme (individuale, collettiva, ad alta voce o per immagini, inclusiva e accessibile).

Ai Comuni che hanno ottenuto la qualifica 2022-2023 è riservata la partecipazione al bando di finanziamento “Città che legge”, di prossima uscita, per progetti meritevoli che abbiamo come obiettivo la promozione del libro e della lettura.

 

 

Lascia un commento
stai rispondendo a